giovedì 21 giugno 2012

17

spaghettoni rustici alla carbonara di zucchine


ingredienti per 4 persone
400 gr spaghettoni freschi 
2 zucchine
aglio
pancetta tesa tagliata a listarelle
4 uova
sale e pepe
parmigiano grattugiato a piacere
olio extravergine d'oliva

continuano le produzioni con la mia preziosa alleata macchinetta per gnocchetti sardi, cavatelli & co.

 

la mia produzione odierna: gli spaghettoni

 per 4 porzioni generose ( ma anche 5)

gr 180 acqua bollente
gr 400 semola fine di grano duro
una presa sale fino

mettete la semola e il sale nella ciotola del robot da cucina, date un giro per mischiarli, aggiungete  l'acqua, alla fine dovreste ottenere un impasto che si sbriciola un po'. rovesciate tutto sul piano di lavoro e compattate tutto con una veloce impastata a mano, mettete a riposare per una decina di minuti in ciotola coperta.

montate la macchinetta sul piano di lavoro, prendete un pizzico di pasta per volta,  grande come una grossa noce, arrotolatelo un po' fra i palmi delle mani per ottenerne un cilindretto e passatelo nella trafila per fare i grissini.

otterrete due grissini attaccati, che passerete nella trafila per gli spaghettoni.

formate un nido con gli spaghetti, che poserete su un canovaccio pulito e non profumato. continuate così fino ad ultimare la pasta.



mettete ore a bollire l'acqua salata, e in un tegame con un giro d'olio, fate soffriggere la pancetta.  aggiungete l'aglio sfilettato e le zucchine tagliate a julienne, mescolando e aggiustando di sale.

intanto buttate in pentola gli spaghettoni, mescolandoli quando si saranno ammorbiditi via via in cottura, per non spezzarli.

in una ciotola sbattete le uova con sale, pepe e una generosa presa di parmigiano grattugiato. 

scolate gli spaghettoni al dente e saltateli in padella con le zucchine, ammorbidendo tutto con qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta. 

dopo aver fatto insaporire per bene, rovesciate il contenuto della padella nella ciotola con le uova, mescolando velocemente perchè il condimento si distribuisca uniformemente.

impiattate e servite immediatamente.



17 commenti:

  1. très appétissant j'adore
    bonne soirée

    RispondiElimina
  2. allora, innanzi tutto.. ma che macchinetta meravigliosa, poi la pasta, io adoro la carbonara e l'idea di farla con le zucchine è super!!! buonissima pasta davvero!!! ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, tiziana!
      le zucchine aggiungono un tocco di freschezza, risultato una carbonara alleggerita, perfetta per l'estate.

      Elimina
  3. E' una ricetta strepitosa, bravissima!!!

    RispondiElimina
  4. Vengo a cercare una ricetta e cosa vedo? In giugno hai postato questa meraviglia di pasta!!! Ma quella caccavella che è???

    Ora la cerco nel tuo blog!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aahhahh... ho una cosa che tu non hai!
      e si che tu ce le hai praticamente tutte, le caccavelle ;-))))

      comunque della macchinetta ne ho parlato qui

      http://maniinpasta.blogspot.it/2012/06/tagliatelle-rustiche-con-zucchine.htmlla

      ciao splendore!

      Elimina
    2. Te l'ho detto, ne ho mezza... pare proprio la tua, senza il pezzo in fuori. Te la farò vedere.

      Elimina
  5. mmmm... deve trattarsi della versione precedente, quella per soli cavatelli e malloreddus.
    quest'accessorietto che hanno aggiunto dopo è una cannonata: praticamente azzeri la fatica, ti fa persino i salsicciotti per gli altri formati, e i grissini.

    aspetto di vedere la tua.

    ciao!

    RispondiElimina
  6. Ma che latiti???
    Come mai? Era da tanto che non venivo a salutarti.
    Ad averla la tua caccavella !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara anna,
      latito si, ma non abbandono del tutto...

      Elimina
  7. mai sentita questa ricetta! ma l'adoro già!
    c'è un nuovo post sul mio blog, ti va di passare? mi farebbe molto piacere =)

    RispondiElimina
  8. BUONISSIMI QUESTI SPAGHETTONI RUSTICI...Ti seguo con piacere, questo è il mio blog http://adoroilsalato.blogspot.it/

    RispondiElimina

lascia la tua perla di saggezza: aggiungi un minicroissant.

Blog Widget by LinkWithin