giovedì 25 febbraio 2010

21

risotto ai finocchi





per 4 persone
350 gr riso carnaroli
1 cuore di finocchio ( conservare un ciuffetto di barbe per la decorazione finale)
olio extravergine d'oliva
sale

portare ad ebollizione una pentolina d'acqua con una presa di sale.
in un tegame dal fondo spesso far appassire il cuore di finocchio tagliato al velo, aggiungere il riso e farlo tostare per qualche minuto.
portare a cottura aggiungendo lentamente l'acqua bollente a mestolate, mettendo la successiva solamente quando il riso via via si asciuga. regolare di sale.
a cottura ultimata mantecare con un ulteriore giro d'olio.
servire cospargendo il riso con le barbe di finocchio tagliuzzate.

questo è un risotto dal sapore particolare e delicatissimo.



21 commenti:

  1. Ciao carissima, mi piacciono molto i finocchi ma non li avevo mai gustati nel risotto! Deve essere veramente delizioso e profumato, annoto subito la ricetta! Un bacio tesoro e buona serata

    RispondiElimina
  2. Ma buono!!!! lo devo provare assolutamente, bravissima!

    RispondiElimina
  3. anche io lo devo provare assolutamente! sembra molto buono...

    RispondiElimina
  4. Delicato, semplice, veloce a questo risottino non manca proprio nulla!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  5. Ciao! delicato morbido e leggero! una verdura che va moltissimo in questa stagione, e perchè non farci un risotto??!
    baci baci

    RispondiElimina
  6. Ho un po di nostalgia di questi cibi così delicati ed anche della cucina italiana. Qui in Serbia la cucina è piuttosto pesante ed ultimamente ho iniziato a saltare qualche pasto. Mia suocere, inoltre, non vede l'ora di cucinare e rimpinzarmi per bene.

    RispondiElimina
  7. Questo risotto deve avere un gusto delicatissimo. E' anche molto bello, così bianco con il tocco di verde delle barbe di finocchio. Mi piace ^_^
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Non conoscevo questa ricetta.

    RispondiElimina
  9. Ottimo questo riso, delicato e dolce, complimenti.

    RispondiElimina
  10. Cara Luxus, lo sai che lo prepariamo anche noi? Me lo ha insegnato la mia dolce mamma!
    Mi sembra di sentirne il profumino!
    Sei stata bravissima a proporlo!
    Grazie di essere passata a trovarmi: è stato un vero piacere ospitarti!
    A presto!

    RispondiElimina
  11. Quanto tempo che non lo mangio, tempo fà mamma me lo faceva spesso!
    è proprio buono!

    RispondiElimina
  12. vedo che siete in tanti a non conoscerlo.
    provatelo, non è nemmeno impegnativo, ma vi assicuro che questo risottino merita l'assaggio ;)
    grazie!

    RispondiElimina
  13. Vedo che anche tu ti stai dando a piatti salutari e light, sono felice perchè così posso prendere ispirazione da te ;-). Neppure io conoscevo il risotto con i finocchi, e non ti nego che riesco a mangiarli solo crudi, cotti per i miei gusti risultano un pò dolciastri, però voglio dargli un'altra chance provando la tua ricetta!

    RispondiElimina
  14. monella,
    i miei piatti sono (quasi, lo ammetto :D) tutti salutari e light, dal momento che ci nutro i miei "proletti", di cui una in tenera età ;)
    il riso non è dolciastro come i finocchi cotti ( concordo... puàh!), è solo molto delicato, senza essere stucchevole.
    ciao e grazie!

    RispondiElimina
  15. Ma dai!!! che strano procedimento. Ma lo cuoci con l'acqua invece che con il brodo?

    RispondiElimina
  16. si elena, rimane molto più delicato.
    ad esser sincera ho eliminato il brodo da molti risotti in cui un po' copriva il sapore, ad esempio quelli con le verdure: solo acqua e sale.
    prova e sentirai la differenza.

    RispondiElimina
  17. Caspita proverò di sicuro!!! così mi risparmio anche di dover fare i brodo o usare il dado :)

    RispondiElimina
  18. Ciao cara, questo risotto è stata la mia cena di ieri sera! Delicato e leggero, non ho salato in cottura e ho aggiunto alla fine nel piatto una macinata di
    "sale nero di Cipro": era anche molto bello da vedere oltre che BUONISSIMISSIMO. Credo lo rifarò spesso, un bacio

    RispondiElimina
  19. carina l'idea del sale nero( non lo conoscevo): molto scenografica!
    unica perplessita, ma col sale aggiunto alla fine poi il riso risulta condito in modo uniforme?
    sono contenta che ti sia piaciuto :)

    RispondiElimina
  20. Premesso che uso sempre pochissimo salo, la scenografia era giusto per portare in tavola ;) Poi ho dato una mescolata nel piatto ed il sapore si è uniformato :) baci

    RispondiElimina

lascia la tua perla di saggezza: aggiungi un minicroissant.

Blog Widget by LinkWithin